Gestione dei rischi di investimento

www.itamercato.com
 

Diversificare il proprio portafoglio titoli


Per diminuire la rischiosità dell'investimento si consiglia sempre di diversificare il proprio portafoglio titoli, evitando che l’andamento di un unico settore o strumento comprometta il rendimento del proprio “giardinetto”. Per ripartire il rischio è bene stabilire una soglia massima al 15% del capitale disponibile per l’investimento in un titolo.

E’ un suggerimento da perseguire nel tempo, se si vuole mantenere una equilibrata distribuzione della probabilità, anche se non salva l’investitore da un crack o da un ribasso generalizzato della Borsa.

Un altro suggerimento è quello di non tenere contemporaneamente in portafoglio più di dieci titoli, per non rischiare probabili confusioni.
E’ bene inoltre ricontrollare costantemente tutte le azioni effettuate, per imparare degli errori commessi e accrescere la propria esperienza.


Il trade-off tra rischi e rendimenti


Quando si sceglie un determinato investimento è bene tenere in considerazione il binomio tra rischio e rendimento.
L’abilità dell’investitore consisterà dunque nel creare un portafoglio calibrato sui propri obiettivi, tenendo conto che di solito il rischio dell'investimento si scorpora in tre elementi base:

  • il rischio del mercato, legato all’andamento generale del mercato finanziario su cui si investe;
  • il rischio di interesse, in genere incidente sui titoli il cui valore viene eroso dalla fluttuazione dei tassi (come le obbligazioni);
  • il rischio di inflazione, la cui incidenza sul rendimento reale è spesso sottostimata.

Categoria: finanza | banche e servizi

- home - info - archivio -


Elenco banche


Banca Sella
Banca Fineco
Unicredit Banca
Unicredit Casa
Unicredit Impresa
Unicredit Private

Servizi e carte di credito


Carte di credito Barclay
Cartasì
Associazione CBI
Carta Facile

Informazioni bancarie


Come investire nel mercato?
I titoli azionari
Investimento bilanciato
I rischi dell'investimento


ITAmercato - Informazioni sui prodotti e il commercio italiano - Tutti i diritti riservati 2009-2010
Archivio Categorie Informazioni Homepage